SPORTELLO EUROPA (bandi ed agevolazioni)

INCUBATORE DI IMPRESE (struttura e servizi)

PER IL TERRITORIO (opportunità e progetti)

Newsletter Incubatore di Imprese

Logo Sportello Europa

In evidenza

“Opportunità e Servizi per l'Internazionalizzazione delle Imprese Bresciane” 12 maggio 2016 ore 17:30

Pro Brixia – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Brescia e Incubatore di Imprese organizzano Giovedì 12 maggio 2016 alle ore 17.30 presso Incubatore di Imprese un importante momento di incontro con le imprese bresciane. Obiettivo dell'incontro far conoscere strumenti e opportunità messe a disposizione della Camera di Commercio di Brescia e da ProBrixia per i processi di internazionalizzazione. 

ProBrixia mette a disposizione infatti, attraverso pacchetti, individuali e personalizzati,  Ricerca Partner, Incoming, Incontri B2B e Follow Up offrendo inoltre alle imprese bresciane, se PMI ed in regola con il pagamento del diritto annuale camerale e con i versamenti dei contributi INPS e INAIL, la possibilità di beneficiare dei contributi della Camera di Commercio di Brescia.

La partecipazione all’evento è completamente gratuita.

 

Info e prenotazioni Telefonare + 39 0364.1955521

 

NEWS DA CHIMERA LEARNING

La nostra start-up CHIMERA LEARNING organizza presso il nostro INCUBATORE DI IMPRESE i seguenti corsi di formazione: 

Per info: CHIMERA LEARNING

RIPARTE L'OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO E DELL'IMPRESA

Nella seduta odierna dell'Osservatorio del Mercato del Lavoro e dell'Impresa il Presidente della Comunità Montana di Valle Camonica e il Consigliere di Impresa e Territorio scarl hanno presentato il nuovo modello CONDIVISO ALL'UNANIMITA' DAL TERRITORIO.

Venerdì 30 Ottobre 2015

CERCHI UN UFFICIO PER SVOLGERE LA TUA ATTIVITÀ? VIENI DA NOI E UTILIZZA LA FORMULA DEL COWORKING

Avere un ufficio in Coworking è un nuovo modo per far crescere la tua realtà ad un prezzo contenuto ed il grande vantaggio di entrare a far parte di un'importante comunità di imprenditori e professionisti.  Non aspettare chiamaci al numero 0364.1955521

SERVIZIO DI CONCILIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

All’interno dell’incubatore d’imprese è ubicata una sede operativa di una CAMERA DI CONCILIAZIONE, giuridicamente accreditata presso il Ministero della Giustizia e ha competenza per tutta la Valle Camonica.  Questo nuovo servizio è stato attivato nella nostra Valle sin dal mese di marzo del 2012.  Centinaia di utenti hanno già utilizzato tale servizio conciliativo, il quale è stato istituito con legge (D.Lgs. 28/2010) per evitare il ricorso al Tribunale.  La mediazione civile e commerciale è un istituto giuridico preventivo che consente di gestire in forma extragiudiziale le controversie, le vertenze e le liti. Viene considerata e di fatto è  uno strumento di pacificazione amichevole, condivisa e soddisfacente.

È  obbligatoria per diverse materie civili, quali diritti reali, divisioni, successioni ereditarie, patti di famiglia, problematiche di condominio, locazioni, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivato da responsabilità medica e sanitaria, diffamazione a mezzo stampa, contratti assicurativi, bancari e finanziari. 

Equivale a dire, per le materie precedenti, che non è più possibile rivolgersi direttamente al Tribunale senza aver prima almeno tentato la risoluzione della controversia in una camera di media-conciliazione. Ma il procedimento conciliativo è applicabile anche volontariamente e contrattualmente a tante altre materie civili e commerciali riguardanti i propri diritti.

In pratica a questo “ufficio” ci si rivolge per risolvere bonariamente controversie e conflitti, con risparmio di tempo, di denaro e con minore apprensione.  La camera di conciliazione opera a mezzo dei propri mediatori specializzati. Il compito principale del mediatore è quello di assistere e condurre le parti, eventualmente con la formulazione di proposte, all’accordo amichevole e condiviso. 

La camera è vincolata a procedere con rapidità e in tempi assai contenuti: infatti la durata del procedimento non deve superare i 90 giorni. Gli altri vantaggi sono: la facile fruibilità del servizio, la preventiva certezza dei costi, la riservatezza e l’efficacia esecutiva del verbale di conciliazione. Sono previsti anche incentivi fiscali per l’effetto del credito d’imposta e per l’esenzione da altri oneri.  Quasi tutti i contenziosi civili esistenti fra cittadini, aziende, condomini e nei vari settori della vita civile può dunque essere risolto in sede di mediazione civile.

Durante il primo incontro delle parti in lite, se non sono ravvisati i presupposti per un accordo bonario, le stesse parti possono rinunciare alla prosecuzione. In questa ipotesi, non è dovuta alcuna somma di denaro: in conclusione la procedura assume così un carattere di gratuità. 

Elemento importante e qualificante è l’esecutività. Infatti, solo per volontà delle parti, il verbale di conciliazione costituisce titolo esecutivo per l’espropriazione forzata, l’esecuzione per consegna o rilascio, l’esecuzione di obblighi di fare o non fare, nonché per l’iscrizione di ipoteca giudiziaria; quindi è equiparata di fatto a una sentenza definitiva.

Ovviamente il mancato accordo conciliativo non preclude la possibilità di iniziare una causa presso il Tribunale di Brescia.

Le caratteristiche di valenza giuridica, qui brevemente indicate, unite alla semplicità, facilità e bontà di questa procedura sono di tutta evidenza: è uno strumento giuridico innovativo di portata generale.  Pertanto, bisogna riconoscere che si tratta davvero di un utile e buon servizio per la gente e le aziende della Valle Camonica, essendo venuti a mancare il Tribunale e l’ufficio del Giudice di pace.

 CONTATTI: Tel. 0364 1955486 - Diretto 348 4034894 - Fax 0364 19501147 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

News

Bando Funder35 anno 2016: Finanziamento rivolto alle imprese culturali non profit composte da giovani sotto i 35 anni

Torna il Bando Funder35, promosso da 18 fondazioni e rivolto alle imprese culturali non profit composte da giovani sotto i 35 anni. A disposizione ci sono 2 milioni e 650 mila euro di risorse private per sostenerle, accompagnarle e rafforzarle sia sul piano organizzativo che gestionale, premiando l’innovatività.

L’iniziativa è dedicata alle organizzazioni culturali senza scopo di lucro (imprese sociali, cooperative sociali, associazioni culturali, onlus, fondazioni, ecc), impegnate principalmente nell’ambito della produzione artistica/creativa in tutte le sue forme o nell’ambito dei servizi di supporto alla valorizzazione dei beni e delle attività culturali. 

L’obiettivo di Funder35 è sostenere e accompagnare le imprese culturali già attive.

L’iniziativa offre alle imprese culturali selezionate un’opportunità di crescita e di sviluppo attraverso un contributo economico a fondo perduto e un’attività di accompagnamento, che prevede un supporto formativo e una serie di facilitazioni tra cui l’accesso a servizi di sostegno al credito, grazie al protocollo di intesa Acri – Funder35 – ABI siglato a gennaio, e la possibilità di accedere ad una piattaforma di crowdfunding dedicata.

Tra i territori coinvolti dal Bando anche la regione  Lombardia.

Saranno considerate ammissibili esclusivamente le proposte di progetto finalizzate a rendere sostenibili nel tempo le imprese culturali e le loro attività attraverso interventi di miglioramento della struttura organizzativa, di rinnovamento dei processi e degli strumenti di produzione, l’introduzione sul mercato di prodotti o servizi di carattere innovativo in grado di favorire il posizionamento strategico dell’impresa, l’avvio di collaborazioni stabili con altre organizzazioni di settore.

Le proposte dovranno essere presentate da soggetti il cui organo di gestione sia costituito per la maggioranza assoluta da giovani under 35 e/o in cui questi ultimi ricoprano le cariche principali (presidente e vicepresidente).

Potranno partecipare anche le organizzazioni nel cui statuto l’attività culturale non è esplicitata come finalità principale, ma che nei fatti risulti essere prevalente (concentrazione del volume delle attività svolte nell’ultimo triennio, desumibile ad esempio dal curriculum, dal bilancio, ecc.).

Ciascuna organizzazione potrà presentare una sola proposta progettuale. Le imprese culturali potranno partecipare singolarmente o in partnership con altre organizzazioni.

Le proposte dovranno essere presentate on-line entro il 1° luglio 2016. Per maggiori informazioni consulta funder35.it.

 

 

 

INNOVARE È UN’IMPRESA: 3 INCONTRI PRESSO L'INCUBATORE DI IMPRESE

Prenderà il via il prossimo giovedì 28 APRILE 2016  a partire dalle ore 20.30 presso il nostro INCUBATORE DI IMPRESE in Piazza Giacomini, 2 a Cividate Camuno (Bs) il ciclo di eventi del progetto INNOVARE È UN’IMPRESA progetto del Distretto Culturale di Valle Camonica e Assocamuna  che prevede una serie di incontri nel corso dei quali,  attraverso il confronto diretto e la testimonianza di imprenditori, artigiani e manager verrà affrontato il tema dell’innovazione analizzandone le problematiche,  le difficoltà e allo stesso tempo le potenzialità il tutto in una logica di sviluppo del nostro territorio.

Per iscrizioni telefonare al n. 0364.534580.

 

 

VALLE CAMONICA, VALTELLINA E VALPOSCHIAVO INSIEME PER CREARE NUOVE OPPORTUNITÀ PER IMPRESE E CITTADINI Prende il via dall’Incubatore di Imprese di Cividate Camuno l’iniziativa che unisce i tre territori

È un importante protocollo di intesa sottoscritto tra Impresa e Territorio scarl, società di gestione dell’Incubatore di Imprese con sede a Cividate Camuno, l’Azienda Speciale per la Formazione Professionale della Provincia di Sondrio e il Polo Poschiavo, Centro di Competenza per la Formazione Continua e l’Accompagnamento di Progetti con sede a Poshiavo a siglare l’avvio di un progetto e di una concreta collaborazione finalizzati a  creare nuove opportunità e nuove progettualità per i territorio coinvolti.

Una collaborazione avviata nei mesi scorsi che ha già visto la partecipazione di alcune aziende e di alcuni artigiani artisti ad iniziative svolte in Valposchiavo e che apre nuove rilevanti vie di collegamento per giovani, imprese e start-up.

Obiettivo comune dei tre soggetti firmatari valorizzare e supportare lo sviluppo delle risorse umane, imprenditoriali e di interesse pubblico sviluppando progetti di rete in grado di valorizzare ed integrare le competenze, le progettualità e le risorse.

“È il risultato dell’importante e professionale lavoro svolto dal direttore dell’Azienda Speciale per la Formazione della Provincia di Sondrio la dott.ssa Bonetti” afferma il presidente Bianchi “che ha da sempre dimostrato grandi capacità progettuali e che sa leggere i fabbisogni dei territori per definirne nuove importanti progettualità.”

Ed è proprio da una lettura del territorio che prende il via la collaborazione che si pone per l’Incubatore di Imprese due importanti obiettivi: aprire per le aziende del territorio nuovi mercati attraverso rapporti istituzionali diretti e creare per i giovani  nuove opportunità lavorative grazie a momenti di scambio ed a percorsi formativi mirati a sviluppare ed incrementare competenze professionali.

“Fondamentali saranno i prossimi mesi nei quali il protocollo prenderà forma con le progettualità che ad oggi i tre direttori stanno definendo attraverso un’attività sinergica e  concertata” continua il presidente Bianchi; ed è per questo motivo che proprio lo stesso auspica la riconferma di Lorena Bonetti alla Direzione dell’Azienda Speciale per la Formazione “la sua presenza garantirebbe la continuità e la qualità del percorso avviato”.

IL RUOLO DI SIMEST NEI PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Per la prima volta in Valle Camonica SIMEST si presenta alle imprese.

SIMEST è la società per azioni controllata dalla Cassa depositi e prestiti S.p.A. con una presenza azionaria privata (banche e sistema imprenditoriale) nata nel 1991 con lo scopo di promuovere investimenti di imprese italiane all’estero e di sostenerli sotto il profilo tecnico finanziario. Dal 1999 gestisce gli strumenti finanziari pubblici a sostegno di attività di internazionalizzazione delle imprese italiane.  Dal 2011 ha ampliato la propria operatività anche nei paesi dell’Unione Europea, assumendo il ruolo di finanziaria per lo sviluppo della competitività delle aziende italiane. È membro dell’EDFI, l’Associazione Europea delle Finanziarie di Sviluppo.

L'Incubatore di Imprese sarà un riferimento per SIMEST sul territorio, per informazioni telefonare al numero + 39 0364.1955521

Cividate Camuno, Giovedì 26 novembre 2015

 

Opportunità dall'Europa - 18 novembre 2015 BRESCIA

Si è tenuto mercoledì 18 novembre 2015 presso la sede della Provincia di Brescia in Via Milano 13 - Brescia l'incontro dal titolo Opportunità dall'Europa.

Presenti i rappresentanti di Impresa e Territorio scarl, il Dirigente della Provincia di Brescia e un rappresentante di Enterprise Europe Network, la più grande rete di servizi per aiutare le Piccole e Medie Imprese a migliorare la loro competitività, sviluppare il loro potenziale di innovazione e confrontarsi in una dimensione internazionale, nata nel 2008 promossa dalla Commissione Europea ed opera in Europa e in diversi Paesi nel Mondo.

Rivedi il video del seminario VIDEO "Opportunità dall'Europa" 18.11.2015

  

Partners

Assocamuna   BIM Vallecamonica   Comunità Montana Valle Camonica   Provincia di Brescia   Valle Camonica Servizi   Apindustria   Forge Monchieri

Forgiatura Morandini   Gruppo Lucefin      Mamè GroupSocietà I.M.G