SPORTELLO EUROPA (bandi ed agevolazioni)

INCUBATORE DI IMPRESE (struttura e servizi)

PER IL TERRITORIO (opportunità e progetti)

Newsletter Incubatore di Imprese

Logo Sportello Europa

In evidenza

EVENTO MONTAGNAFUTURO REGIONE LOMBARDIA - 29 GIUGNO 2017

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

 

Dall'Idea alla start-up - Movida Magazine Maggio 2017

 

Dalla rubrica FareImpresa - Aprile Movida Magazine

 

Condividere? Perché no?

 

PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI MISURA DI SOSTEGNO ALL’AUTOIMPIEGO E ALL’AUTOIMPRENDITORIALITA’

La misura di Regione Lombardia sostiene l’avvio di iniziative imprenditoriali o di lavoro autonomo promosse da giovani (NEET) attraverso un’offerta mirata ed integrata di servizi in grado di rispondere ai diversi bisogni di start-up e post start-up. In particolare è dedicata da un lato all’analisi personalizzata delle caratteristiche dell’individuo, alle sue aree di competenza e alle opportunità, dall’altro si traduce in consulenza finalizzata a fornire informazioni sugli adempimenti ed i principali strumenti operativi per l’avvio e la gestione dell’impresa/attività.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA 

Al momento dell’adesione alla Garanzia Giovani Autoimpiego e Autoimprenditorialità, i destinatari devono possedere, pena l’esclusione, i seguenti requisiti:  età compresa tra i 18 e i 29 anni compiuti;  essere inoccupati o disoccupati ai sensi del d.lgs. n. 150/2015;  non essere iscritti a percorsi di istruzione o formazione professionale ovvero accademici e terziari;  non avere in corso di svolgimento il servizio civile o un tirocinio extra-curriculare;  non avere in corso di svolgimento interventi di politiche attive attuate con Dote Unica Lavoro o attraverso gli avvisi “flusso” o “stock” di cui al decreto 9619 del 16/10/2014;  essere in condizione di regolarità sul territorio nazionale. 

MODALITÀ DI ACCESSO AL PROGRAMMA 

Per effettuare la registrazione e l’adesione al programma Garanzia Giovani Autoimpiego e Autoimprenditorialità, i giovani accedono al portale regionale dedicato www.garanziagiovani.regione.lombardia.it e individuano la Camera di Commercio con cui intendono avviare il programma. 

LEGGI IL BANDO

 

News

L'assemblea dei soci di Impresa e Territorio scarl nomina Cirillo Ballardini nuovo presidente

Cividate Camuno  (Bs) Venerdì 7 Aprile 2017

L'Assemblea dei soci di Impresa e Territorio scarl, società di gestione dell'Incubatore di Imprese, ha nominato CIRILLO BALLARDINI, sindaco di Cividate Camuno nuovo presidente.

Dopo Fabio Bianchi, che dalla costituzione della società (2010) al 2017 ha guidato la società nella fase di start-up, dal 7 aprile 2017 il progetto di sviluppo è affidato al nuovo presidente. 

Leggi la notizia

 

 

 

CERCHI UN UFFICIO PER SVOLGERE LA TUA ATTIVITÀ A COSTI VANTAGGIOSI? SCEGLI UNA FORMULA INNOVATIVA, VIENI DA NOI E USA UNO SPAZIO IN COWORKING TEMPORANEO

Hai da poco avviato una nuova attività, ma non hai un ufficio attrezzato dove svolgerla al meglio?

A casa ti senti troppo stretto per incontrare i tuoi clienti?

Hai un picco di lavoro?

Hai una commessa temporanea da svolgere in Valle Camonica e non hai un tuo ufficio?

PROVA LA NOSTRA FORMULA COWORKING TEMPORANEO

Si tratta di un nuovo modo per far crescere la tua realtà ad un prezzo veramente contenuto che ti offre inoltre il grande vantaggio di entrare a far parte di una comunità di imprenditori e professionisti. Puoi usare un ufficio in base alle tue necessità pagando solo 6,25 euro al giorno per 30 giorni anche non consecutivi.

NON ASPETTARE, CHIAMACI AL NUMERO 0364.1955521 E FISSA UN APPUNTAMENTO SENZA IMPEGNO.

 

Regione Lombardia: Bando credito di funzionamento per le imprese agricole

La Direzione Generale Agricoltura ha riattivato la misura del credito di funzionamento per favorire l’accesso al credito delle imprese agricole che prevede il concorso nel pagamento degli interessi sulle operazioni di credito effettuate dalle Banche. La dotazione finanziaria è di 4 milioni di euro. Il decreto del bando è quello del 19 dicembre 2016 n. 13459 pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia (BURL) serie ordinaria n. 51 di giovedì 22 dicembre 2016.

Chi può presentare la domanda? L’aiuto è riservato alle imprese agricole che abbiano sede operativa nel territorio lombardo, siano iscritte al registro delle imprese della C.C.I.A.A. alla sezione speciale “impresa agricola” o alla sezione “coltivatore diretto” e abbiano attivato il Fascicolo Aziendale informatizzato nel Sistema Informatico delle Conoscenze della Regione Lombardia (Sis.Co.). Sono autorizzate ad operare le Banche aderenti alla Convenzione predisposta da Finlombarda S.p.A., cui è stata affidata la gestione del fondo regionale.

Quando presentare la domanda? Le domande di finanziamento possono essere presentate dal 9 gennaio 2017 fino ad esaurimento delle disponibilità finanziarie; la Direzione Generale Agricoltura emette un atto o un comunicato di chiusura del bando pubblicandolo sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (BURL).

Dove presentare la domanda? L'impresa può presentare la richiesta di agevolazione presso uno degli Istituti di credito convenzionati con Finlombarda S.p.A. che gestisce l’istruttoria delle domande. Quali sono gli importi ammissibili a contributo? Il finanziamento concesso dalla banca è destinato a sostenere il fabbisogno finanziario dell’impresa agricola per esigenze di funzionamento aziendale con un importo minimo ammissibile a Contributo pari a € 20.000,00 ed un massimo pari ad € 100.000,00. La durata del finanziamento non può essere inferiore ai 24 mesi e superiore ai 60 mesi, comprensiva dell’eventuale periodo di preammortamento della durata massima di 12 mesi. Le operazioni di finanziamento sono stipulate al tasso di interesse pari a: a) Euribor 3/6 mesi pro-tempore per operazioni a tasso variabile; b) IRS vigente, in funzione della durata del finanziamento, per operazioni a tasso fisso e maggiorate di uno spread, alle migliori condizioni del mercato.

Quanto è il contributo? Il contributo è determinato sull’importo del finanziamento ammesso all’agevolazione ed è pari all’abbattimento del 2% annuo del tasso d’interesse applicato dall’istituto di credito al prestito erogato e comunque non superiore al tasso stesso applicato all’operazione. Il contributo attualizzato viene erogato da Finlombarda direttamente all’impresa agricola. 

SCARICA IL BANDO

 

PROVINCIA DI BRESCIA: BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DEI COMUNI O PER LA REALIZZAZIONE O PER IL COMPLETAMENTO DI IMPIANTI SPORTIVI DI BASE

La Provincia di Brescia si impegna a sostenere, attraverso l’erogazione di un contributo economico, i Comuni del territorio provinciale per la realizzazione ed il completamento dell’impiantistica sportiva destinata all’uso pubblico, allo scopo di soddisfare la diversificata utenza sportiva in relazione alla domanda/offerta di strutture sportive.

Potranno beneficiare del contributo i Comuni della Provincia di Brescia con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti e/o gli impianti sportivi di proprietà e/o realizzati da Enti privati, che siano destinati all'uso pubblico purché la richiesta venga inoltrata dall'Ente locale competente per territorio.

La richiesta di contributo e la relativa documentazione dovranno pervenire a: Provincia di Brescia – Settore Cultura e del Turismo – Servizi alla Persona - Ufficio Sport – Via Musei, 32 - 25121 BRESCIA attraverso posta elettronica certificata con firma digitale di tutta la documentazione all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nell’oggetto della mail dovrà essere riportata la dicitura “Bando per l'erogazione di contributi a fondo perduto a favore dei Comuni per la realizzazione o per il completamento di impianti sportivi di base”.
La domanda dovrà pervenire entro il 16 Gennaio 2017.

Accedi al bando

BANDO VOUCHER PER LO SVILUPPO DI IMPRESE COOPERATIVE IN ATTUAZIONE DELLA L.R. 36/2015

OBIETTIVO: Sostenere, riconoscere e promuovere lo sviluppo e il potenziamento della cooperazione In Lombardia

CANDIDATURE: Le micro, piccole e medie cooperative lombarde costituite da un minimo di 12 mesi a un massimo di 36 mesi (misura A) e i circoli cooperativi (misura B),

SCADENZE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: dalle ore 14:30 del 11 ottobre alle ore 12:00 del 4 novembre 2016 esclusivamente tramite il sito webtelemaco.infocamere.it

 

Partners

Assocamuna   BIM Vallecamonica   Comunità Montana Valle Camonica   Provincia di Brescia   Valle Camonica Servizi   Apindustria   Forge Monchieri

Forgiatura Morandini   Gruppo Lucefin      Mamè GroupSocietà I.M.G